Locazione: il proprietario può pretendere un mazzo di chiavi di casa?

pilarancio2
Desideravo saperne di più sull’esistnzadiritto o meno da parte del proprietario di conservare una copia delle chiavi dell’appartamento che ha affittato. Ho ho preso in affitto un appartamento sito in una palazzina dove abita anche la proprietaria. La stessa mi ha fatto una richiesta che mi ha lasciato alquanto perplessa: questa vorrebbe tenere una copia delle chiavi del appartamento per sè sostenendo così di poter intervenire tempestivamente in caso di rotture di tubi idrici o nell’eventualità insorgessero altri problemi durante la mia assenza. Sinceramente io non sarei affatto d’accordo anche perchè a mio avviso lei potrebbe entrare quando le pare e piace. Vi chiedo se esiste una legge che possa aiutarmi a chiarire questa mia perplessità. cordiali saluti
[divider]

[spacer]

Il Tuo racconto rivela una prassi, talvolta poco trasparente, ed in ongni caso poco corretta da parte dei locatori. Ti segnalo che non esiste una norma specifica che Ti obblighi a concedere una copia delle chiavi del Tuo alloggio in locazione, nè una norma che vieti un patto in tal senso. Si può così affermare che l’esistenza o meno di una tale situazione accessoria al contratto possa venire ad esistenza (e non possa essere meramente pretesa) solo in dipenenza anche della Tua volontà. Con la locazione il proprietario continua a possedere l’immobile, va in via mediata tramite il conduttore che lo detiene in via esclusiva. A parere mio deve sostenersi la naturale esclusività della facoltà di possedere le chiavi dell’immobile locato, in quanto questo diviene – specie nella locazione abitativa – a tutti gli effetti dimora esclusiva del conduttore. Se il proprieterio accedesse senza suo permesso all’alloggio incorrerebbe nel reato di violazione di domicilio. Dunque puoi tranquillamente dare risposta negativa al locatore dicendo che se vi sono problemi potrà contattare un suo amico/parente a cui vorrà lasciare un secondo mazzo (ad esempio). Vi è anche da dire che spesso i proprietari di casa, senza precisarlo in alcuna sede, trattengono tacitamente una copia delle chiavi di accesso, avessi questo sospetto potresti comunque, per sicurezza e a sue spese, far cambiare la serratura dell’accesso alla porta principale di casa, dandone comunque solo motivata comunicazione al locatore.

Clicca se vuoi il parere di un Avvocato su una tua questione

Avv. Andrea FucciArticolo scritto da Avv. Andrea Fucci (160 Posts)

Nato a Carmagnola (TO) il 08/01/1973, Avvocato Civilista iscritto presso l’Ordine di Pinerolo (TO); AREE TEMATICHE DI COMPETENZA: commercio elettronico, condominio, contratti in genere,diritti del consumatore, diritti reali, diritto agrario, diritto amministrativo, diritto commerciale, diritto del lavoro, diritto della proprietà immobiliare, diritto di famiglia, fallimento, infortunistica stradale, locazione/sfratti, marchi/brevetti, successioni ereditarie; Fondatore e responsabile del sito www.lexconsulenza.it; dr.fucci@gmail.com ;


Avv. Andrea Fucci
About Avv. Andrea Fucci 160 Articles
Nato a Carmagnola (TO) il 08/01/1973, Avvocato Civilista iscritto presso l’Ordine di Pinerolo (TO); AREE TEMATICHE DI COMPETENZA: commercio elettronico, condominio, contratti in genere,diritti del consumatore, diritti reali, diritto agrario, diritto amministrativo, diritto commerciale, diritto del lavoro, diritto della proprietà immobiliare, diritto di famiglia, fallimento, infortunistica stradale, locazione/sfratti, marchi/brevetti, successioni ereditarie; Fondatore e responsabile del sito www.lexconsulenza.it; dr.fucci@gmail.com ;

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*