Gio. Gen 28th, 2021

pilverde2
Buongiorno, le espongo il mio problema sono proprietaria di un appartamento e da 5 mesi il mio conduttore moroso non mi paga piu’ l’affitto perche’ non ha un lavoro. Ha un contratto che scade definitivamente a giugno del prossimo anno. Premetto che io con la mia piccola rendita copro quasi esattamente tasse, imu, etc. e che la mancanza del pagamento del canone mi ha messo in condizione difficilissima. In sostanza non so come fare per liberarmi di questa persona che, da quel che so, avrebbe creato anche danni interni per umidità dovuta alla mancata attivazione dell’impianto di riscaldamento. Possibile che non ho alcun diritto? E se alla scadenza del contratto l’inquilino non se ne va cosa potro’ fare? La ringrazio per l’attenzione che vorra’ accordarmi.
[divider]

[spacer]

Al giorno d’oggi la vera tutela per il locatore è l’accurata selezione degli inquilini a cui affitta il proprio immobile. Tuttavia anche facendo molta attenzione lo sforzo viene spesso vanificato dalla situazione economica e del lavoro che spesso mette in ginocchio anche persone insospettabili e dal passato debitorio lindo. Porre rimedio a casi come il Tuo – senza affrontare altri costi rilevanti -è davvero problematico in quanto i rimedi legali esistono (sfratto, esecuzione dello stesso, ingiunzione per i canoni) tuttavia l’esecuzione di uno sfratto e la materiale liberazione dell’appartamento comporta tempi e costi legali non irrisori, a fronte di un inquilino che – come pare nel Tuo caso- non ha nulla da perdere e niente da farsi pignorare. La dritta che Ti posso dare e di procedere prima della scadenza e per gradi, in modo da minimizzare i costi in relazione alle reazioni del conduttore moroso. Il primo consiglio è quello di inviare una diffida tramite un legale che intimi l’inquilino ad adempiere profilando, in difetto, lo sfratto; all’esito potrai verificare eventuali prime reazioni. L’obiettivo ottimale, nelle condizioni che hai descritto, deve essere il recupero delle chiavi (per i danni mi auguro che Tu abbia idonea cauzione) e la risoluzione consensuale del contratto (in pratica fatti preparare dall’avvocato un breve scritto dove attesti la riconsegna dell’immpbile e lo scioglimento della locazione per mutuo consenso delle parti). Se non riuscissi ad arrivare al risultato, in quanto il conduttore dovesse ignorare la lettera, dovresti comunque rivolgerti ad un Avvocato affinchè rediga e notifichi lo sfratto per morosità, nuovamente potrai verificare se il conduttore si faccia vivo e, in caso positivo procedere come sopra. In caso di indifferenza dell’affittuario – a pena di restare a tempo indeterminato con l’alloggio occupato – credo che sarai obbligata a valutare con l’Avvocato, al quale richiederai preventivo per le varie fasi della procedura, l’iscrizione a ruolo dello sfratto e relativa convalida, dando così ufficiale inizio al lungo iter per la liberazione forzata dell’alloggio.

Clicca se vuoi il parere di un Avvocato su una tua questione

Avv. Andrea FucciArticolo scritto da Avv. Andrea Fucci (172 Posts)

Nato a Carmagnola (TO) il 08/01/1973, Avvocato Civilista iscritto presso l’Ordine di Pinerolo (TO); AREE TEMATICHE DI COMPETENZA: commercio elettronico, condominio, contratti in genere,diritti del consumatore, diritti reali, diritto agrario, diritto amministrativo, diritto commerciale, diritto del lavoro, diritto della proprietà immobiliare, diritto di famiglia, fallimento, infortunistica stradale, locazione/sfratti, marchi/brevetti, successioni ereditarie; Fondatore e responsabile del sito www.lexconsulenza.it; dr.fucci@gmail.com ;


Avv. Andrea Fucci

By Avv. Andrea Fucci

Nato a Carmagnola (TO) il 08/01/1973, Avvocato Civilista iscritto presso l’Ordine di Pinerolo (TO); AREE TEMATICHE DI COMPETENZA: commercio elettronico, condominio, contratti in genere,diritti del consumatore, diritti reali, diritto agrario, diritto amministrativo, diritto commerciale, diritto del lavoro, diritto della proprietà immobiliare, diritto di famiglia, fallimento, infortunistica stradale, locazione/sfratti, marchi/brevetti, successioni ereditarie; Fondatore e responsabile del sito www.lexconsulenza.it; dr.fucci@gmail.com ;

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Apri Chat
1
Esponi la tua esigenza su WhatsApp
Qui puoi velocemente descrivere la tua esigenza in base ai servizi online offerti dal sito. Ti risponderemo al più presto. Grazie